EVACUATORI NATURALI DI FUMO E CALORE (E.N.F.C.)

La versione del 2012 della normativa UNI 9494 introduce nuovi ed importanti concetti in materia di protezione attiva contro gli incendi.

Infatti oltre all’ evacuatore naturale di fumo e calore definito come:

« dispositivo appositamente progettato per spostare fumo e gas caldi all’esterno di un fabbricato in caso di incendio per mezzo delle forze ascensionali dovute alle differenze di massa volumica dei gas a causa delle differenze di temperatura»;

La normativa introduce il concetto di compartimento a soffitto come :

« Volume all’interno di un ambiente limitato o chiuso dal soffitto e dalle barriere al fumo o da elementi strutturali per trattenere il fumo che stratifica in caso di incendio»

Altro concetto molto importante introdotto dalla UNI 9494-2012 è quello di strato libero da fumo ovvero:

«Zona compresa fra il livello del pavimento e il limite inferiore dello strato di fumo in cui la concentrazione del fumo è minima e le condizioni sono tali da permettere il movimento agevole di persone».

Per poter spingere il fumo verso l’alto la normativa prevede che ci siano delle aperture laterali sotto lo strato libero da fumo per permettere l’afflusso di aria fresca.

COVERSMOKE E COVERSMOKE VERTICAL

lucernari
lucernari

Gli evacuatori naturali di fumo e calore COVERSMOKE e COVERSMOKE VERTICAL sono dispositivi di tipo pneumatico con caratteristiche come nelle voci di capitolato di seguito riportate.

Il funzionamento è garantito da un pistone pneumatico collegato ad una valvola termica termosensibile a cui è applicata una bombola di gas CO2 che nel momento in cui la valvola termica arriva in temperatura e sblocca lo spillo percussore viene bucata e libera gas all’interno dell’impianto.

Qualora si voglia collegare il dispositivo ad un impianto di rilevazione fumo è necessaria l’istallazione a bordo macchina di un attuatore pirotecnico od elettromagnetico collegato ad una centralina di rilevazione.

In alternativa è possibile collegare il dispositivo ad un BOX DI EMERGENZA di tipo pneumatico azionabile in modo manuale o automatico tramite un attuatore elettromagnetico integrato al box e collegato all’impianto di rilevazione fumo.

È possibile richiudere da terra l’evacuatore per mezzo di un impianto pneumatico collegato al tubo di richiusura già presente sulla macchina.

 

POLICARBONATO ALVEOLARE TERMOFORMATO COVERPLUS

Ultimo in ordine di arrivo, ma non di qualità, nella famiglia dei prodotti COVER ITALIA, è il Policarbonato alveolare termoformato della linea COVERPLUS, esempio di rapporto vincente qualità/prezzo: eccellenti proprietà meccaniche, ottiche e termiche contraddistinguono questa linea con caratteristiche di elevata resistenza agli urti e trasparenza, oltre ad avere una classificazione di AUTOESTINGUENZA B-s1-d0.

Share by: